Ritratti - ROMAIN GROSJEAN

ROMAIN GROSJEAN

QUANTO È STATA DIVERSA QUESTA ESPERIENZA DAL TUO LAVORO ABITUALE?

Il mio lavoro è incredibilmente intenso e adrenalinico. Nessun altro sport automobilistico è così impegnativo per i piloti in termini di forza e resistenza. Di conseguenza, la giornata che ho passato con David ha rappresentato un diversivo e l'ho apprezzata moltissimo. È davvero piacevole fare qualcosa di nuovo. Vivere una giornata da rockstar per me ha significato divertirmi, godermi il momento della celebrazione ed essere aperto a nuove opportunità. Non capita tutti i giorni di passare del tempo con il più grande DJ del mondo – quindi meglio mettere da parte dubbi e paure e approfittarne.


QUAL È STATO IL MOMENTO DELLA TUA CARRIERA CHE TI HA CAMBIATO LA VITA PER SEMPRE?

La mia vita è cambiata radicalmente nel 2009. Quell'anno stavo vivendo una seconda stagione intensa, gareggiando contro il mio rivale Nico Hulkenberg per il titolo nella GP2, quando in agosto sono stato convocato dalla F1. Da quel momento, la mia vita è cambiata completamente. Di colpo le persone si interessavano a me e mi sono sentito come se tutto il mio duro lavoro fosse stato ricompensato. Sapere di avercela fatta è una sensazione meravigliosa, e io ho iniziato a provarla in quel momento.


DESCRIVI IL TUO ATTEGGIAMENTO IN PISTA.

  Non guardo davvero gli altri piloti per vedere cosa stanno facendo e dirmi che dovrei fare la stessa cosa. Bisogna sempre pensare di essere i migliori, qualunque cosa accada. Quando sali in macchina, non puoi pensare alla tua famiglia e cose simili. Devi essere concentrato. Come sportivo, devi essere egoista e pensare solo a quello che stai facendo. Certo, quando torno a casa sono molto soddisfatto e le mie priorità sono altre, ma sul circuito devo rimanere concentrato. Non aspiro a essere come gli altri piloti, ma a essere unico a modo mio.

SEI IL PRIMO PILOTA DI FORMULA UNO A ESSERE DIVENTATO AMBASCIATORE DI G.H. MUMM, COME TI SENTI?

Il mio lavoro è uno dei migliori al mondo, ed è famoso per essere un banco di prova per le capacità tecniche e la determinazione, oltre che per l'iconica celebrazione della vittoria. La mia collaborazione con la celebre Maison di champagne MUMM significa che punto sempre a vincere per poter vivere il momento della celebrazione. È un grandissimo onore e un privilegio. Come i fan della Formula Uno sapranno di certo, negli ultimi 14 anni MUMM ha avuto un ruolo fondamentale in questo sport, quindi per me il fatto di poter rappresentare il marchio sul circuito e fuori è una conquista personale.


SECONDO TE, QUALI VALORI CONDIVIDI CON MUMM?

Semplice: condividiamo la passione per la vittoria e il desiderio di essere i migliori nel nostro campo. Conosco personalmente l'impegno del marchio nei confronti dell'innovazione, il suo spirito pionieristico, il suo coraggio e il suo desiderio di raggiungere la perfezione assoluta; sono solo alcune delle tante cose che ci accomunano.  Non puoi essere il migliore se non hai il coraggio di correre dei rischi: è questo che faccio in ogni gara, e MUMM lo sa. Ci capiamo a vicenda e ognuno rispetta l'ambizione dell'altro.


COME È STATO LAVORARE ALLA CREAZIONE DEL VIDEOCLIP CON MUMM E DAVID GUETTA?

Non dimenticherò mai quel giorno e, onestamente, non avrei mai potuto rinunciare a questa opportunità unica. È stato uno dei momenti migliori della mia vita. Per un giorno ho vissuto proprio come una rockstar! Fin da quando ci hanno presentati, sapevo che io e David ci saremmo divertiti a creare insieme qualcosa di speciale; anche se ci occupiamo di cose completamente diverse, siamo davvero entrati in sintonia. Purtroppo, David è riuscito a vincere la gara nel videoclip, ma sappiamo tutti cosa succederebbe nella vita reale!

 
 
 
loading